Influenza nei bambini, le cure per la prevenzione naturale

Come rinforzare le difese immunitarie dei bambini in modo da prevenire i malanni stagionali come l'influenza? Ecco quali sono i rimedi naturali consigliati

L'influenza stagionale, classico malanno "da raffreddamento", è un'infezione virale che in genere comincia a diffondersi nell'autunno inoltrato per raggiungere i picchi del contagio tra Natale e fine gennaio. Ogni anno l'influenza colpisce milioni di italiani, sia adulti che, soprattutto bambini, decimando le classi di scuole e asili.

Esistono diversi rimedi contro l'influenza stagionale, il primo è, naturalmente, costituito dal vaccino, l'immunizzazione contro il virus che, però, va rinnovata ogni anno perché naturalmente i germi che provocano il contagio sono sempre diversi.

Prevenire-influenza

I bambini con sistema immunitario debilitato, sotto cure farmacologiche o con pregresse malattie croniche andrebbero tutti vaccinati, ma non c'è ragione per cui un bimbo perfettamente sano non sia in grado di affrontare un attacco di influenza e superarlo egregiamente anche senza farmaci nel giro di una settimana.

I virus dell'influenza, infatti, non necessitano di antibiotici per essere debellati, "bastano" le nostre difese immunitarie. L'unico accorgimento è dare al bambino un antipiretico se (ma solo se) la febbre sale oltre i 38° e mezzo. Se, però, il bambino è già dotato di un sistema immunitario bello "corazzato", non solo ha più possibilità di guarire prima se colpito dall'influenza, ma soprattutto di prevenirla, ovvero di evitare di ammalarsi.

Il nostro sistema difensivo necessita, per "costruirsi", di sostanze naturali che in genere si assumono dall'alimentazione: minerali come il magnesio e lo zinco, vitamine come la C, la B e la A, acidi grassi omega 3 e altri antiossidanti che si trovano soprattutto nella frutta e nella verdura fresche.

Pertanto le cure per prevenire l'influenza nei bambini devono per prima cosa puntare sulla dieta: via libera ad agrumi, kiwi, frutta e verdure arancioni (zucche, carote, cachi) ricche di vitamina A, e verdi come bietole, spinaci e cavoli per un pieno di folati, pesce come il salmone, la trota o le sardine, latte, cereali integrali e legumi.

Ottimi integratori naturali e supplementi che rinforzano ulteriormente le difese del bambino sono la pappa reale e il polline, l'olio di merluzzo (in comode perle da mandare giù con l'acqua o un succo), le fialette di oligoelementi (minerali come il rame, l'oro e il manganese), il lievito di birra.

Tra le specialità omeopatiche ottime per il periodo che precede il picco influenzale e la fase clou dei contagi troviamo Oscillococcum, che si assume una volta alla settimana a titolo preventivo per un efficace effetto protettivo.

Importanti anche i probiotici e i fermenti lattici (presenti anche negli yogurt di migliore qualità) per rinforzare la flora batterica intestinale del bambino, che costituisce la prima barriera contro i germi patogeni, e che anche cure antibiotiche o una dieta non adeguata possono indebolire.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail