Fluoro ai bambini, i pro e i contro degli integratori

Bisogna dare il fluoro ai bambini sotto forma di integratori? A cosa può servire la somministrazione di fluoro nei nostri piccoli? Ecco i pareri favorevoli e i pareri contrari in merito ad una questione molto delicata.

Il fluoro ai bambini si deve dare o meno? Ovviamente esistono pareri discordanti in merito, proprio come accade per l'assunzione di vitamina D e di vitamina K. Ci sono pediatri che, ad esempio, consigliano l'assunzione di fluoro sotto forma di integratori in gocce fin dalla più tenera età ed altri che, invece, la sconsigliano, invitando i genitori ad utilizzare il dentifricio con il fluoro solamente dopo il compimento del terzo anno di età.

Cosa dice il Ministero della Salute in merito? Le linee guida sottolineano l'importanza dell'uso del dentifricio con fluoro dai 6 mesi ai 6 anni, ma con una concentrazione bassa di 1000 parti per milione di fluoro, al massimo due volte al giorno: non bisogna esagerare con il dentifricio, ma metterne una quantità davvero bassissima sullo spazzolino e il genitore deve supervisionare il momento della pulizia. Inoltre nei soggetti ad alto rischio di carie dai 6 mesi in poi si possono dare delle gocce o delle pastiglie di fluoro, mentre dopo i sei anni il fluoro va assunto solo con il dentifricio.

Queste le linee guida, ma rimane l'accortezza di chiedere al proprio medico pediatra, l'unico che conosce la storia clinica del nostro bambino, cosa fare, se somministrare o meno il fluoro. Anche se sotto forma di dentifricio può sembrare innocuo, è davvero difficile far capire ad un bambino piccolo che deve sputare il dentifricio e spesso la paura dei genitori è che si possa incappare in un problema come la fluorosi, un'intossicazione che si presenta con macchie bianche sui denti.

Bisogna anche tenere in considerazione la formulazione dell'acqua che esce dal nostro rubinetto o quella che diamo ai nostri piccoli per bere, per capire quali sono le quantità di fluoro contenute, per poter capire se effettivamente esiste il rischio di assumere dosi troppo alte di fluoro.

Fluoro sì o fluoro no? Le linee guida suggeriscono, alla fine, il buon senso: se si usa già un dentifricio con fluoro, inutile l'integrazione, che deve essere somministrata solo ed esclusivamente se il pediatra lo ritiene opportuno e solo in caso di fattori di rischio carie o in presenza di altri fattori che lo rendano necessario.

Fluoro ai bambini

Foto | da Flickr di kittwalker

Via | Corriere

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail