6 consigli per togliere il pannolino in estate

Tra i due e i tre anni i bambini devono togliere il pannolino. Come si fa? E soprattutto come si può rendere questo momento divertente.

ragadi

Come si può eliminare il pannolino senza traumi? Prima di tutto è meglio non anticipare troppo i tempi: il bambino deve raggiungere il controllo della sua vescica e del suo sfintere e, di norme, prima dei 18 mesi possono esserci dei problemi. Quando si identifica il momento giusto? Per esempio, perché il bimbo inizia a dirvi che ha fatto la pipì o la cacca o perché il pannolino resta asciutta per diverse ore consecuitive.


  • Fate scegliere al bimbo il vasino. Ce ne sono di tanti tipi e spetta a lui (costi permettendo) la scelta, in modo tale che si senta a suo agio e invogliato.
  • Qualche settimana prima di iniziare a togliere il pannolino, fatelo familiarizzare con il vasino. Potreste raccontare delle storie o farlo sedere tra un cambio e l’altro. Deve sentirsi a suo agio e non costretto.
  • Le prime settimane il pannolino va tolto solo di giorno, in modo tale che lui possa avvisare se deve andare in bagno. Fatelo sedare sul vasino a cadenza regolare, per esempio ogni ora. Dovete essere voi a invitarlo ad andare in bagno, perché ovviamente lui potrebbe totalmente dimenticarsi. Di notte lasciatelo tranquillo e senza stress. Quando le giornate saranno da manuale allora potrete anche prevedere di iniziare con qualche notte.
  • Il bambino rifiuta il vasino? Ci sono bambini che sul vasino si bloccano. Potreste allora provare con un riduttore. Il piccolo inizierà a sentirsi grande e valorizzato e potrebbe anche funzionare.
  • Non sgridarlo mai. Questo è un passaggio complicato, di crescita e di autonomia, proprio come lo svezzamento. Potrebbe rifiutarsi per delle paure che difficilmente i genitori riescono a comprendere. Siate pazienti e andate piano. L’estate, soprattutto le vacanze al mare, sono sicuramente il momento migliore. Quando trovate il lettino asciutto, tra l’altro, dovete festeggiarlo per quanto è stato bravo.
  • Infine, armatevi di pazienza e non abbiate fretta. Ogni bambino ha i suoi tempi e vanno rispettati. Evitate di procedere allo spannolinamento in concomitanza con eventi importanti, come l’inizio della scuola materna o l’arrivo di un fratellino.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail