Ginnastica ritmica per bambini, i benefici e a che età iniziare

La ginnastica ritmica è uno sport che ai bambini, soprattutto alle femminucce, piace molto e regala loro un fisico elastico e armonioso. Vediamo l'età giusta per cominciare

Clavette, nastro, fune, palla e cerchio, sono i 5 strumenti della ginnastica ritmica, una disciplina sportiva elegante che è considerata adatta soprattutto alle bambine.

Per eseguire gli esercizi di questo sport così bello da vedere bisogna acquisire un perfetto senso dell'equilibrio e un gran controllo del proprio corpo, così come la coordinazione che è necessaria per afferrare gli strumenti esattamente nel momento in cui stanno cadendo verso di noi.

Ginnastica-ritmica

Le ginnaste olimpiche che ammiriamo in tv, strette nei loro bellissimi costumini colorati pieni di lustrini che valorizzano i fisici flessuosi, ci incantano con la loro grazia e potenza, ma per arrivare a tali livelli bisogna avere un grande talento e una grande forza di volontà. Prima, molto rima di tutto questo c'è, però, solo la voglia di impegnare il corpo in un'attività piacevole, e suon di musica, che permetta anche di coltivare anche la socialità.

Qual è l'età migliore per iniziare un corso di ginnastica ritmica, e quali benefici per la salute se ne ricavano? In genere si consigli di cominciare a partire dai 4-5 anni (età prescolare), o al massimo intorno ai 6-7, per poter beneficiare al massimo degli effetti positivi della disciplina sullo sviluppo del corpo.

I vantaggi della ginnastica ritmica in termini di salute e di crescita sono diversi, ad esempio si migliora la percezione del corpo e l'equilibrio, si acquisisce una buona forza, potenza muscolare, si rendono elastiche le articolazioni.

Questo tipo di sport, soprattutto considerando che inizialmente gli esercizi sono a corpo libero, lavora su tutto l'apparato muscolo-scheletrico, che pertanto può svilupparsi in modo armonioso. Il fisico si rinforza ma si allunga, diventa flessuoso, e i movimenti si affinano, regalando alle piccole ginnaste una naturale eleganza e un portamento regale.

Trattandosi di uno sport i cui movimenti si eseguono a suon di musica, logicamente si lavora anche sul senso del ritmo e sulla musicalità. Tutte esperienze ideali per le bimbe in crescita e anche, perché no, per i maschietti. Uno sport completo, quindi, indicato davvero per tutti.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail