Come educare i bambini all'ascolto e al silenzio

Educare i bambini all'ascolto è importante, ma è bene dare il buon esempio: se mamma e papà sono i primi a non ascoltare mai, a non prestare mai attenzione alle esigenze e alle richieste di aiuto dei piccoli, come possiamo pretenderlo da loro?

Come possiamo educare i bambini all'ascolto? Sempre con più frequenza ci lamentiamo che i nostri piccoli non ci ascoltano, non prestano mai attenzione a quello che diciamo, ma spesso siamo proprio noi a non dare il buon esempio. I bambini crescono anche e soprattutto copiando dall'esempio delle figure di riferimento che stanno loro intorno: se sono mamma e papà i primi a non prestare ascolto, come possiamo pretenderlo da loro?

Innanzitutto dobbiamo imparare noi a prestare più attenzione alle richieste e alle domande dei piccoli, sperando così che loro possano capire l'importanza dell'ascolto. Se l'emulazione non basta, dobbiamo spiegarlo loro con parole semplici: ogni volta che, ad esempio, ci interrompono possiamo ricordare loro che bisogna aspettare il proprio turno, senza intromettersi magari urlando. Aspettare, soprattutto per i bambini più piccoli, non è facile: noi abbiamo superato l'ostacolo con l'alzata di mano, proprio come fa all'asilo e finora ha funzionato.

Per insegnare loro ad aspettare e ad ascoltare, cerchiamo di non assecondare subito le loro esigenze: facciamo capire loro che li abbiamo sentiti, dicendolo chiaramente ed evitando la litania infinita che solo i bambini possono mettere in atto, ma insegnamo loro che non tutto è dovuto subito, ma si può aspettare un po'.

Educarli all'ascolto e all'attenzione è di fondamentale importanza quando andranno a scuola, altrimenti sarà facile che si distraggano e che si perdono: cerchiamo di focalizzare sempre la loro attenzione verso un'unica fonte, spegnendo ad esempio la televisione ed evitando altri rumori. E insegnamo anche loro l'importanza del silenzio: le maestre vi ringrazieranno quando andranno a scuola!

Educare i bambini all'ascolto

Foto | da Flickr di reutc

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail