I 5 rimedi per educare i bambini viziati

Bambini capricciosi e viziati, come riuscire a gestirli? Ecco 5 strategie di comportamento utili per mamme e papà



Arriva un momento, nella vita familiare, in cui anche il genitore più permissivo e accondiscendente deve scendere a patti con la realtà e rendersi conto di aver cresciuto un figlio viziato.

Bambini capricciosi, abituati ad averle tutte vinte (per quieto vivere, per senso di colpa, per "troppo" amore), non possono che trasformarsi in piccoli despoti che con le loro continue richieste di attenzione e i comportamenti arroganti e egocentrici sfiniscono non solo i membri del loro clan familiare ma chiunque entri in contatto con loro.

Bambini-viziati-rimedi

Se per caso vi foste accorti che questa è la vostra situazione, non c'è da farne un dramma! Con delle buone strategie educative e una presa di coscienza degli errori fatti, si può sempre correggere il tiro e aiutare i propri bambini a diventare più ubbidienti, maturi e responsabili. Come? Ecco 5 consigli utili da mettere subito in pratica quando i nostri bimbi fanno i capricci e pretendono di essere subito accontentati.


  1. Calma e sangue freddo. Per prima cosa, modificate il vostro atteggiamento quanto il vostro bimbo viziato innesca i sui consueti comportamenti tirannici. Rimante zen, non alzate mai la voce anche se il piccolo urla, piagnucola o diventa manesco. Rivolgetevi a lui sempre guardandolo negli occhi, parlate in modo calmo, scandendo le parole e con tono fermo. Il piccolo deve sentire la vostra autorevolezza, è il primo passo
  2. Non cedete al capriccio. Mai cedere ai capricci dei bambini solo per quieto vivere, soprattutto se in precedenza avevate posto delle regole precise in merito. Se cedete una volta, il bambino penserà che quella regola non vale e che può essere aggirata con una tattica che funzioni per "sfinimento". Invece lasciate che il bimbo si lamenti e piagnucoli mentre voi, sempre con atteggiamento calmo, dopo aver ribadito le ragioni del vostro no, continuate a fare tranquillamente quello che stavate facendo o iniziate una nuova attività. Il bambino, alla fine, capirà che voi non cederete e si calmerà
  3. Offrite a vostro figlio delle alternative alle sue richieste che siano compatibili con le regole che gli avete dato. E' un buon compromesso che aiuta i bambini a maturare. Se, ad esempio, il bimbo insiste per andare a letto più tardi del solito, voi potete proporgli di scegliere una sola sera a settimana in cui stare alzato fino a tardi (non tardissimo). In questo modo spingete il pargolo a capire che esiste flessibilità nelle regole, ma che bisogna anche prendersi delle responsibilità e fare delle scelte oculate
  4. Rinforzate i comportamenti buoni. Quando il bambino si comporta in maniera giudiziosa, chiede scusa o smette da solo di fare i capricci, lodatelo e premiatelo
  5. Non fate promesse che non potete mantenere. Questo discorso è valido sempre, ma ricordate che disattendere le aspettative dei bambini vi mette in una posizione di debolezza, e il senso di colpa successivo potrebbe spingervi a viziarlo ulteriormente per farvi perdonare

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail