Come scegliere i giochi educativi da regalare ai bambini

Qualche consiglio per scegliere i giochi educativi da regalare ai bambini.

Dubbi sui giochi educativi da regalare ai pargoli della famiglia? In primo luogo: i giochi per essere educativi in maniera efficace è necessario che siano adatti all'età, e al livello di sviluppo cognitivo, psicomotorio del piccolo.

Nei primi anni d'età il piccolo apprende velocemente e il gioco può essere da stimolo nel corso delle sue scoperte: nelle prime settimane scegliete giochi che abbiano tinte vivaci come il rosso, l'azzurro, il giallo, il bianco e che siano delicatamente sonori (come il suono delle campanelle o del carillon). Da appendere sul lettino o la culla.

Fino ai sei mesi d'età ideali sono i prodotti che possono stimolare il senso del tatto, e palestrine, tappeti gioco per dare al piccolo la possibilità di muoversi liberamente.

giochi-educativi-come-scegliere

Fino ai tre anni sono incuriositi a incastrare e ad impilare pezzi: perfette costruzioni in plastica morbida e cubi in legno dagli spigoli arrotondati. Utilissime, inoltre, soluzioni in cui il bambino debba distinguere colori e forme (lavagnette magnetiche per giocare con letterine e numeri o il gioco dei pioli colorati da inserire nella panchetta di legno). Per assimilare il maggior numero di parole possibili ed incrementare il suo vocabolario, da consigliare le favole illustrate con didascalie semplici composte da poche parole che i genitori possono leggere ai piccoli, la sera prima di andare a letto.

Dai tre anni di età in poi sono belli i giochi di manualità e manipolazione (paste modellabili e fai da te) per stimolare fantasia e precisione, i giochi interattivi per imparare le lingue, e puzzle semplici e composti da poche tessere, per imparare a concentrarsi anche solo per una decina di minuti. In questo modo, i cuccioli saranno aiutati quando lasceranno la materna per passare alle elementari.

Dall'età di sei anni in poi sono migliori i giocattoli che mirino a rafforzare le scoperte e le nozioni (giochi di ruolo, puzzle) ma anche giochi di puro svago per rilassarsi dopo una giornata sui banchi scuola. Ricordate le cornicette che facevamo da piccoli alla Primina? Esiste materiale in bianco e nero e attività anche su siti on line per disegnare personaggi, animali e oggetti sfruttando i quadretti.

Perfetti sono i giochi di società e da tavolo che stimolano la creatività, aiutano nella crescita e rinforzano nel campo dell'autostima. Quale soluzione migliore di un gioco da tavolo, in cui ci si lancia in partite avventurose o fantasy, per imparare l'importanza della socializzazione e del rispetto delle regole?

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail