Quando si inizia lo svezzamento dei neonati?

Lo svezzamento dei neonati è quella delicata fase in cui cominciano a nutrirsi anche con cibi diversi dal latte. Vediamo l'età migliore per iniziare


Secondo le linee guida dell'OMS e dei pediatri italiani, il momento migliore per iniziare lo svezzamento dei bambini, soprattutto se li si allatta al seno, è dai 6 mesi in avanti.

Prima di questa fase, infatti, è meglio nutrire il bebè esclusivamente con il latte della mamma, che contiene tutte le sostanze nutritive di cui necessita per crescere in modo regolare e armonioso, e inoltre lo protegge sia dalle allergie (come dimostrato da diversi studi scientifici), che dai malanni infettivi perché proprio il latte materno contiene anche tanti anticorpi che vanno a costruire il sistema immunitario del bambino.

Svezzamento

Dai 6 mesi al primo anno di vita del neonato, però, è necessario integrare al latte anche altri tipi di alimenti che il bambino inizierà a gustare e che lo rinforzeranno. L'apparato digerente dei neonati è delicato, quindi quando li svezziamo dobbiamo stare molto attenti a proporre i cibi nuovi con molta gradualità, iniziando dalla frutta non allergizzante e digeribile dal gusto dolce e dalla consistenza cremosa (mele, pere, banane), e proseguendo con le prime pappe a base di brodini vegetali e creme di riso.

Inizialmente, poi, dal momento che è necessario scongiurare il rischio di allergia, è meglio far assaggiare piccole porzioni del nuovo alimento al piccolo, per vedere le reazioni, e far passare alcuni di giorni prima di introdurre un altro alimento diverso. E' compito del pediatra fornire alle neomamma lo schema dello svezzamento dai 6 mesi, che naturalmente si può sempre correggere e modulare in base alle esigenze e ai gusti del bambino.

Inoltre, è importante, un volta che si comincia lo svezzamento, non smettere di dare il seno al bambino, a che a "richiesta". Perché il latte materno è sempre ancora un alimento necessario, soprattutto fino al primo anno di vita del bebè, per aiutarlo a crescere sano e a stare bene, ma soprattutto perché il momento della poppata è cruciale per cementare il rapporto empatico madre-figlio.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail