Gemelli eterozigoti e gemelli omozigoti, ecco le differenze

Le gravidanze gemellari non sono tutte uguali. Scopriamo quali sono le differenze tra i gemelli omo ed eterozigoti

Negli ultimi anni le gravidanze gemellari si sono moltiplicate, e la ragione risiede nel fatto che molte più coppie ricorrono alle tecniche di procreazione assistita per concepire un figlio. Infatti in natura concepire due o più gemelli è un evento abbastanza raro perché un pochino anomalo rispetto alla gravidanza singola, seppur non certo patologico, mentre con il ricorso alla stimolazione ovarica e alla fecondazione in vitro è frequentissimo perché vengono impiantati, nell’utero femminile, più ovociti fecondati nella speranza che almeno uno “attecchisca”.

Detto questo, perché si concepiscono due bambini nello stesso periodo, e soprattutto, qual è la differenza tra gravidanza gemellare omozigotica ed eterozigotica? Tutti sappiamo che nel primo caso avremo due gemelli identici, e nel secondo i bambini saranno diversi, anche, spesso, nel genere, oltre che nell’aspetto. Vediamo meglio, però, come avviene il concepimento in entrambi i casi.

  • Gravidanza gemellare omozigotica. Dobbiamo distinguere diversi casi possibili. In tutti il punto di partenza è la fecondazione di un solo ovocita da un solo spermatozoo. Nei giorni successivi si verifica la divisone in due embrioni, ma se questa avviene precocemente (ovvero entro il terzo giorno dal concepimento), avremo due gemelli ciascuno nel suo sacco amniotico, se si verifica tra il terzo e il settimo giorno i feti avranno doppio sacco amniotico ma placenta unica. Infine se la divisione avviene oltre il settimo giorno dal concepimento i feti si svilupperanno in un unico sacco amniotico. Quest’ultimo caso è quello che presenta più rischi, pertanto il parto dovrà avvenire per forza di cose con un cesareo programmato tra la 36ma e la 37ma settimana di gestazione
  • Gravidanza gemellare eterozigotica o dizigotica. E’, in natura, il caso più frequente, determinato da una predisposizione genetica al doppio concepimento. Si verifica quando due ovuli materni vengono fecondati da due spermatozoi diversi, e quindi il concepimento avviene negli stessi giorni ma attraverso due rapporti sessuali diversi. In questo caso i gemelli crescono in due sacchi amniotici distinti e avranno le stesse caratteristiche di due fratelli (quindi saranno diversi tra di loro). Questa gravidanza gemellare è quella che crea minori problemi e che ha più probabilità, se tutto procede bene e la madre non ha disturbi particolari, di concludersi con un parto spontaneo
    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest