Cos'è il morso della cicogna nei neonati?

Il morso della cicogna è una piccola macchia cutanea di colore rosso che compare sulla nuca di alcuni neonati, del tutto benigna e passeggera

Avete mai sentito parlare del "morso della cicogna" dei neonati? Probabilmente avrete più facilmente sentito parlare delle "voglie" di vino o angiomi cutanei piani dei bambini, ovvero quelle macchie rosso-violacee che talvolta compaiono sul viso o sul corpo del bebè.

Ebbene, il morso della cicogna è proprio uno di questi disturbi della pelle molto comuni nei bimbi appena nati, e la ragione della curiosa definizione è che questa macchia specifica compare sulla nuca del neonato, proprio come fosse stato un livido procurato dal becco aguzzo della cicogna mentre portava in volo il pargoletto verso i suoi nuovi genitori, come il noto adagio popolare raccontava ai bambini per spiegare l'origine della loro nascita.

Morso-cicogna

Gli angiomi cutanei piani sono delle malformazioni vascolari benigne e superficiali provocate da una proliferazione di capillari che in genere entro il primo anno di vita del bambino tendono a scomparire spontaneamente. Il morso della cicogna, quindi, è una macchiolina destinata a non lasciare traccia nel corpo del vostro neonato, che non necessita di cure specifiche o norme igieniche particolari.

Gli emangiomi capillari dei neonati vengono definiti immaturi, e solo in casi rari permangono sulla cute, ma anche in questo caso non c'è da preoccuparsi, semplicemente il morso della cicogna diventerà una caratteristica anatomica del vostro bambino, né più, né meno. Gli angiomi capillari piani non vanno rimossi, perché non si tratta di neoformazioni maligne, pertanto non creano rischi per la salute, al limite, se permangono o scuriscono con gli anni, possono essere un po' antiestetici e in quel caso si potrebbe valutare un trattamento dermatologico.

Per quanto riguarda le cause, non sono note, anche se si ipotizza una sorta di “errore” nella differenziazione dei tessuti che devono andare a costruire i vasi capillari. Gli angiomi cutanei dei neonati che non scompaiono entro i primi anni di vita e che si trovano in zone un po' particolari, come le palpebre degli occhi, e soprattutto se un pochino profondi, andrebbero comunque visti dal dermatologo. Per il resto, nessun timore per la salute del bebè.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail