Seguici su

Crescita

Cos’è il morso della cicogna nei neonati?

Il morso della cicogna è una piccola macchia cutanea di colore rosso che compare sulla nuca di alcuni neonati, del tutto benigna e passeggera

Avete mai sentito parlare del “morso della cicogna” dei neonati? Probabilmente avrete più facilmente sentito parlare delle “voglie” di vino o angiomi cutanei piani dei bambini, ovvero quelle macchie rosso-violacee che talvolta compaiono sul viso o sul corpo del bebè.

Ebbene, il morso della cicogna è proprio uno di questi disturbi della pelle molto comuni nei bimbi appena nati, e la ragione della curiosa definizione è che questa macchia specifica compare sulla nuca del neonato, proprio come fosse stato un livido procurato dal becco aguzzo della cicogna mentre portava in volo il pargoletto verso i suoi nuovi genitori, come il noto adagio popolare raccontava ai bambini per spiegare l’origine della loro nascita.

Gli angiomi cutanei piani sono delle malformazioni vascolari benigne e superficiali provocate da una proliferazione di capillari che in genere entro il primo anno di vita del bambino tendono a scomparire spontaneamente. Il morso della cicogna, quindi, è una macchiolina destinata a non lasciare traccia nel corpo del vostro neonato, che non necessita di cure specifiche o norme igieniche particolari.

Gli emangiomi capillari dei neonati vengono definiti immaturi, e solo in casi rari permangono sulla cute, ma anche in questo caso non c’è da preoccuparsi, semplicemente il morso della cicogna diventerà una caratteristica anatomica del vostro bambino, né più, né meno. Gli angiomi capillari piani non vanno rimossi, perché non si tratta di neoformazioni maligne, pertanto non creano rischi per la salute, al limite, se permangono o scuriscono con gli anni, possono essere un po’ antiestetici e in quel caso si potrebbe valutare un trattamento dermatologico.

Per quanto riguarda le cause, non sono note, anche se si ipotizza una sorta di “errore” nella differenziazione dei tessuti che devono andare a costruire i vasi capillari. Gli angiomi cutanei dei neonati che non scompaiono entro i primi anni di vita e che si trovano in zone un po’ particolari, come le palpebre degli occhi, e soprattutto se un pochino profondi, andrebbero comunque visti dal dermatologo. Per il resto, nessun timore per la salute del bebè.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

Leggi anche

mamma abbraccia figlia adolescente mamma abbraccia figlia adolescente
Scuola2 giorni ago

Prepararsi per le gare scolastiche: incoraggiare i bambini

In questo articolo, esploreremo alcune strategie che possono aiutare i genitori a sostenere i propri figli nel processo di preparazione...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola4 giorni ago

La matematica a casa: rendere divertente l’apprendimento

Ecco qualche consiglio per rendere la matematica divertente e coinvolgente anche a casa. La matematica è spesso considerata una materia...

Bambina con occhiali da sole e orologio Bambina con occhiali da sole e orologio
Accessori5 giorni ago

Guida alla scelta dell’orologio perfetto per il tuo bambino: analogico o digitale?

Regalare un orologio a un bambino è un gesto ricco di significato, un vero e proprio passo verso la crescita....

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola6 giorni ago

Affrontare i problemi di linguaggio a scuola

In questo articolo esploreremo alcuni dei problemi di linguaggio e vedremo qualche consiglio per affrontarli. L’educazione è un diritto fondamentale...

bambini a lezione bambini a lezione
Scuola1 settimana ago

Strategie per migliorare la concentrazione a scuola

In questo articolo, esploreremo alcune delle strategie per migliorare la concentrazione a scuola. La concentrazione è una delle abilità fondamentali...

studentessa stressata studentessa stressata
Scuola2 settimane ago

Come gestire i malumori post-scuola

In questo articolo, esploreremo alcune strategie utili per affrontare i malumori post-scuola. I malumori post-scuola sono un fenomeno comune tra...

autostima dei bambini autostima dei bambini
Scuola2 settimane ago

Sviluppare l’autostima attraverso le attività scolastiche

Scopriamo quali sono le attività scolastiche che possono aiutare a migliorare l’autostima. L’autostima è un aspetto fondamentale per il benessere...

bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione
Scuola2 settimane ago

Parlare di diversità e inclusione con i bambini

In questo articolo forniremo alcuni consigli utili per parlare di inclusione e diversità con i bambini. Parlare di diversità e...

Bambini bici zaino scuola parco Bambini bici zaino scuola parco
Crescita dei figli2 settimane ago

I molteplici benefici della bicicletta per lo sviluppo dei bambini

L’uso della bicicletta fin dai primi anni d’infanzia ha numerosi punti di forza, purché questa attività sia gestita in modo...

adhd adhd
Scuola3 settimane ago

Supportare i bambini con ADHD a scuola

Scopriamo cos’è l’ADHD e come aiutare i bambini a cui viene diagnosticata. L’ADHD, acronimo di Attention Deficit Hyperactivity Disorder, è...

studente universitario che dorme sui libri studente universitario che dorme sui libri
Scuola4 settimane ago

L’importanza del sonno per la prestazione scolastica

In questo articolo esploreremo l’importanza del sonno per la prestazione scolastica e forniremo alcuni consigli. Il sonno è un elemento...

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola4 settimane ago

Sostegno per i bambini con difficoltà di apprendimento

I bambini con difficoltà di apprendimento possono affrontare sfide uniche nel loro percorso educativo. L’apprendimento è un processo fondamentale nella...