I test per i disturbi dell'attenzione nei bambini

Quali sono i test che possono essere utilizzati per capire se i bambini soffrono o meno di disturbi dell'attenzione? Ecco come questi problemi possono essere valutati con l'aiuto di uno psicoterapeuta dell'infanzia.

I disturbi dell'attenzione dei bambini possono essere individuati con dei test che ci permettono di capire se i segnali che abbiamo colto sono la testimonianza o meno della presenza del disturbo da deficit dell'attenzione o da disturbo di concentrazione. La diagnosi spesso non è semplice, anche perché i sintomi dei disturbi dell'attenzione possono essere facilmente fraintesi, possono non essere considerati come realmente dannosi per la crescita dei bambini e quindi ignorati.

I disturbi dell'attenzione dei bambini si possono manifestare in tantissimi modi e per questo motivo individuarli non è affatto semplice: i sintomi sono variabili, dipendono da caso a caso e talvolta è complicato per i genitori e per gli insegnanti carpire al meglio i segnali che il bambino ci manda. Per questo motivo, quando notiamo che c'è qualcosa che non va nei nostri bambini, sarebbe bene parlarne con una persona esperta, come ad esempio uno psicoterapeuta.

Per poter diagnosticare i disturbi legati all'attenzione, solitamente si usa il DSM, il Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders, un questionario che può essere molto utile per capire se il bambino soffre di deficit dell'attenzione, di impulsività e di iperattività. Ovviamente il questionario deve essere analizzato da personale esperto, che anche parlando con il bambino e con chi è a contatto con lui ogni giorno potrà valutare al meglio la situazione.

Ricordatevi che i disturbi dell'attenzione si possono manifestare nei bambini anche a 6 anni o prima e i sintomi, che solitamente si presentano a scuola, ma anche a casa, non devono mai essere sottovalutati. Chiedete sempre consiglio, anche al vostro medico pediatra, se avete qualche dubbio.

test per i disturbi dell'attenzione nei bambini

Foto | da Flickr di amenclinics_photos

Via | Aifa

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail