Fsh e gravidanza, i valori ottimali per restare incinta

Il Fsh è un ormone importantissimo per la fertilità femminile perché stimola la produzione degli ovociti. Vediamo quali sono i valori ottimali per il concepimento


Quando si decide di avere un figlio, per ottimizzare le probabilità di restare incinta è consigliabile concentrare i rapporti sessuali durante i giorni più fertili del ciclo femminile, ovvero quelli dell'ovulazione.

Si tratta di circa 3-5 giorni in cui è possibile concepire perché la donna secerne dalle ovaie un ovocita maturo pronto per essere fecondato dagli spermatozoi. L'ovulazione, in una donna con ciclo normale, avviene più o meno a metà tra una mestruazione e l'altra, e si verifica ogni mese regolarmente.

Fsh-gravidanza

Tale importante processo viene regolato dagli ormoni estrogeni prodotti dalle ovaie e dalle ghiandole surrenali, con importante coinvolgimento dell'ipofisi, e tra gli ormoni più importanti troviamo il Fsh (ormone follicolo-stimolante). Qual è il compito del Fsh? E' presto detto e facilmente intuibile dal suo nome.

Esso agisce nella fase detta follicolare del ciclo della donna, che è quella che segue la fine del flusso mestruale e che porta alla maturazione degli ovociti all'interno elle ovaie. Di solito ne vengono "covati" un certo numero ma poi, in modo del tutto casuale, il follicolo ovarico ne secernerà solo uno per volta.

Valori troppo alti di Fsh possono compromettere la fertilità femminile perché significa che le ovaie stanno terminando la loro riserva di ovociti o non riescono a farli maturare. Va premesso che la produzione di tutti gli ormoni estrogeni e quindi anche del Fsh varia con l'età, ecco perché dopo i 35-40 anni è molto più difficile rimanere incinta.

Detto questo, quando una donna decide di programmare una gravidanza e il figlio tanto desiderato non arriva, la prima cosa da fare è proprio sottoporsi ad un dosaggio ormonale, prescritto dal ginecologo, per vedere quali sono i livelli di Fsh e degli altri ormoni ovarici e surrenali e agire di conseguenza.

Infatti quando i valori iniziano a salire molto significa che la donna si sta avvicinando alla menopausa. Il Fsh si misura - attraverso un prelievo di sangue - tra il 3° e il 5° giorno dall'ultima mestruazione e si considera normale se i suoi valori arrivano fino a 12.

In particolare i valori ottimali per una gravidanza sono inferiori a 6, e molto buoni se situati tra 6 e 9. Valori tra 10 e 15 indicano che la riserva ovarica sta diminuendo e infine valori vicini a 50 indicano una menopausa conclamata.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail