Fertilità durante l'allattamento, sfatiamo alcuni miti

Fertilità e allattamento, ci sono dei miti che sono assolutamente da sfatare, per evitare di ritrovarsi con due gravidanze troppo ravvicinate che possono mettere a dura prova l'organismo della neo mamma non ancora pronta ad affrontare di nuovo 9 mesi di gestazione!

Fertilità durante l'allattamento

Fertilità durante l'allattamento, quando una donna torna ad essere fertile dopo il parto? E' vero che durante l'allattamento è impossibile rimanere incinta? Quante volte neo mamme si sono fatte queste domande... Tra dicerie, falsi miti e leggende metropolitane, facciamo un po' di chiarezza in merito ad un tema molto delicato.

Rimanere incinta durante l'allattamento è possibile. Nonostante il neonato sia allattato esclusivamente al seno e nonostante i livelli di prolattina, l'ormone dell'allattamento, siano alti, è possibile che il ciclo mestruale ritorni. E lo faccia quando meno ce lo aspettiamo. Spesso si crede che proprio i livelli alti di prolattina possano bloccare l'ovulazione e le mestruazioni, ma questo non è assolutamente vero.

E' vero che spesso l'allattamento esclusivo al seno rimanda il triste appuntamento con il ritorno del ciclo: ci cono mamme rivedono le mestruazioni ad un anno dal parto, ma ci sono tante altre mamme che, nonostante attacchino il loro bambino al seno, vedono comparire il ciclo molto prima, anche a due mesi dalla nascita del bebè.

Durante i primi mesi dopo il parto, riuscire a calcolare quali sono i periodi fertili e quelli meno fertili è praticamente impossibile: non possiamo stabilire quando il capoparto si ripresenterà e anche quando si presenta il ciclo appare irregolare e assolutamente imprevedibile. Tutto questo rende possibile una gravidanza in allattamento se non si prendono altre precauzioni.

Secondo alcuni studi recenti affinché in allattamento sia quasi impossibile rimanere in dolce attesa si devono verificare più fatti insieme (allattamento esclusivo al seno, assenza totale di spotting, allattamento a richiesta del neonato con pause non superiori alle 4 ore tra una poppata e l'altra). Ma ripeto, la certezza non appartiene a questo campo, perché dopo il parto la ricomparsa del ciclo è ancora un mistero.

Il consiglio è quello di fare moltissima attenzione se non si vogliono avere gravidanze troppo ravvicinate e utilizzare altri contraccettivi, come ad esempio il preservativo o una pillola anticoncezionale compatibile con l'allattamento, che può essere assunta dopo 40 giorni dal parto (fate attenzione, che nel primo mese di assunzione non c'è copertura e quindi dovrete utilizzare altri metodi anticoncezionali).

Foto | da Flickr di matteo_bagnoli

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail