Come funziona l'esenzione ticket dei bambini fino ai 6 anni per il 2015

L’esenzione del ticket è un’agevolazione importante per le famiglie con bambini: ecco quali sono i requisiti per chiederlo.

L’esenzione del ticket non è per tutti i bambini, infatti, è calcolata in base al reddito. Quali sono le condizioni per poterla sfruttare? Il piccolo deve avere un’età inferiore ai sei anni e la famiglia deve avere un reddito non superiore a 36.151,98 euro (CODICE E01); poi i disoccupati e i loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico (CODICE E02); i titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico (CODICE E03); i titolari di pensioni al minimo di età superiore a sessant'anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico (CODICE E04).

esenzione-ticket

Questo è quello che prevede la legge 537/1993 e successive modificazioni (art. 8, comma 16). Ci sono poi delle precisazioni da fare. Se i genitori sono separati? Il nucleo familiare è considerato, ai fini fiscali, quello costituito dall' interessato, dal coniuge non legalmente separato e dagli altri familiari a carico. Inoltre, il reddito complessivo del nucleo familiare è pari alla somma dei redditi dei singoli membri del nucleo e ai fini dell’esenzione si considera quello riferito all’anno precedente.

Il termine "disoccupato" è riferito esclusivamente al cittadino che abbia cessato per qualunque motivo un'attività di lavoro dipendente e sia iscritto all'Ufficio del lavoro in attesa di nuova occupazione. Non basta quindi non lavorare, dovete dimostrare di aver perso il lavoro e di voler essere reintegrati.

Come si chiede? È il pediatra che sulla ricetta deve inserire il relativo codice di esenzione. Ovviamente, le persone non risultano esenti ma ritengono di possederne i requisiti, possono rivolgersi alla propria ASL d’appartenenza, che accerterà e certificherà la necessità. Esistono poi delle Regioni, come la Lombardia, in cui i minori di 14 anni, fino al compimento del 14° anno di età, indipendentemente dalla posizione reddituale del nucleo familiare di appartenenza, non pagano il ticket.

Via | Salute Gov; Asl Milano

  • shares
  • Mail