Papp-a: i valori di riferimento e le cause dei valori bassi

Papp-a, quali sono i valori di riferimento per questo esame che si esegue in gravidanza? Cosa vuol dire quando i valori riscontrati sono più bassi rispetto a quelli considerati nella norma?

Papp-a valori

Il Papp-A è una glicoproteina ad alto peso molecolare che viene utilizzata durante la gravidanza come test di screening precoce per individuare la sindrome di Down: il dosaggio della Papp-A (Pregnancy-associated plasma protein A) insieme a quello della Beta-HCG e alla Translucenza Nucale, un esame ecografico, sono in grado di darci come risultato il grado di rischio che il feto possa essere interessato da anomalie cromosomiche, come la trisomia 21 o Sindrome di Down e la trisomia 18 o Sindrome di Edwards.

L'esame può essere effettuato già al primo mese di gravidanza, anche se le linee guida suggeriscono di eseguirlo tra l'undicesima e la tredicesima settimana di gravidanza. L'esame del sangue ci dice quali sono i valori di PAPP-A, per valutare il grado di rischio del feto.

I valori di riferimento, che devono comunque essere integrati ai valori degli altri esami sopra citati, ci dicono che sopra i 04 MoM il rischio è molto basso, mentre livelli inferiori ci possono suggerire che forse è meglio indagare con ulteriori esami.

In caso di Sindrome di Down, infatti, i valori di Papp-A tendono ad essere più bassi della norma, ma bisogna fare molta attenzione a leggere i risultati anche in vista dei risultati della Beta hCG e della translucenza nucale.

Foto | da Flickr di tvanardenne

Via | Translucenza

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail