Leggere a voce alta ai bambini, perché fa bene

Leggere a voce alta ai bambini fa davvero molto bene, ai piccini così come ai grandi: ecco spiegati i motivi per cui dovremmo sempre leggere a voce alta le storie ai nostri bambini.

Leggere a voce alta ai bambini

Perché leggere a voce alta fa bene ai bambini (e non solo ai bambini)? Fin dai tempi più antichi, le tradizioni, i racconti e la saggezza venivano proprio tramandati oralmente, dagli anziani ai più giovani. Una consuetudine davvero molto bella, che dovrebbe continuare ancora oggi, dal momento che, secondo studi scientifici, leggere a voce alta ai bambini fin dalla culla farebbe davvero molto bene.

Leggere a voce alta a bambini riuscirebbe a creare un legame forte tra genitori e figli, un momento di interazione senza eguali. Inoltre, leggendo delle storie adatte all'età del bambino, possiamo promuovere la sua autostima, riuscendo a narrare non solo storie, ma anche emozioni, stati d'animo, comportamenti, atteggiamenti.

Leggere a voce alta aiuta a stimolare la capacità di riconoscere e utilizzare i suoni della propria lingua e aiuta i bambini a diventare successivamente autonomi nella lettura. I bambini che possono contare su genitori che leggono loro spesso, hanno capacità di linguaggio e di comprensione molto più alte, senza dimenticare che sono anche più curiosi e hanno più voglia di apprendere cose nuove.

E poi fa bene anche a mamma e a papà, che possono ritagliarsi qualche ora di tempo da trascorrere con i propri figli. Leggere fa proprio bene a tutti, anche ai nonni che così tengono allenate mente e vista!

Via | Corriere

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail