Come affrontare gli incubi notturni nei bambini

Gli incubi notturni, soprattutto fino a 8 anni, sono una tappa della crescita. Come si posso rassicurare i bambini?

21da7184-bb13-4619-95e7-d94a8c750ae9

Molti bambini, purtroppo, soffrono di incubi notturni e hanno il sonno molto disturbato. Come si può affrontare quello che viene chiamato pavor nocturnus e cercare di regalargli notti serene? Prima di tutto non cercate cause esterne: si tratta di un disturbo comune legato all’evoluzione del pensiero infantile. È quindi una tappa della crescita. Ecco quindi come aiutare il piccolino:


  • Non lasciatelo solo. A volte ha solo bisogno di sentire la presenza della mamma o del papà.
  • Cercate di tranquillizzarlo per farlo riaddormentare.
  • Non sgridatelo mai: non lo fa apposta, ovviamente.
  • Siate sempre portatori di serenità: entrate nella sua cameretta con il sorriso.
  • Siate pazienti. Questa è la regola d’oro per crescere un bambino e affrontare qualsiasi problematica.
  • Aiutatelo con un pupazzetto, il classico oggetto transizionale.

I bambini più colpiti sono quelli tra i 2 e gli 8 anni e dovrebbe scomparire con la crescita. Questo genere di terrore si manifesta con pianti spaventati, frasi sconnesse e uno stato di forte agitazione.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail