Sopravvivere ai saggi di fine anno dei bambini

Anche voi siete terrorizzati dai saggi di fine anno dei vostri bambini? Niente paura, ci sono modi per poter sopravvivere a recite, balletti, spettacoli teatrali e chi più ne ha più ne metta.

saggi di fine anno dei bambini

Saggi di fine anno dei bambini, come sopravvivere? Ovviamente non pensate di scamparla se siete i genitori, perché per i bambini è un momento importante ed è sacrosanto che mamma e papà siano lì a vederli, filmarli e applaudirli. Zii e nonni possono scegliere... Beati loro, penserà qualche genitore...

Recite scolastiche, balletti, spettacoli di varia natura: sono tante le tipologie di saggio dei bambini ai quali possiamo andare incontro. Il consiglio che vi posso dare è quello di affrontare tutto con calma e serenità, per non rovinare il momento ai bambini: non pretendete troppo, non siate troppo apprensivi e, dall'altra parte, non fatevi vedere annoiati e, soprattutto, dimostrate ai bambini che anche per voi è importante.

Il problema, in realtà, non è il momento del saggio in sé, momento molto emozionante per tutta la famiglia, ma è la preparazione e tutto il momento che lo precede: le prove, di solito, iniziano molto presto e mamma e papà devono essere lì.

Niente paura, ecco qualche consiglio: mentre il bambino prova, potete sempre chiacchierare, rispondere alle mail di lavoro, rilassarvi un momento prendendo un caffè, potete confrontarvi con gli altri genitori, finire di leggere quel libro che avete iniziato mesi prima...

Così arriverete rilassati e belli pronti per assistere alla performance del vostro figlioletto, senza esservi annoiati troppo durante la preparazione dello show.

  • shares
  • Mail