Cos'è la cardiotocografia fetale? Una guida pratica

Che cosa si intende per "cardiotocografia fetale", esame comunemente chiamato "monitoraggio"? Ecco cosa sapere.

La cardiotocografia fetale, comunemente definito tracciato o monitoraggio, è un esame che si effettua in gravidanza, in particolare nella fase finale, quando la data presunta del parto si avvicina o è stata superata: serve per poter tenere sotto controllo lo stato di salute del feto. E' un esame non invasivo, non doloroso ed è praticato in ospedale.

Il monitoraggio solitamente non viene eseguito prima della 38esima settimana di gravidanza ed è consigliato dal medico che segue la donna incinta in procinto del parto o quando è stata superata la data presunta. La donna viene "collegata" a un monitor, che rimanda i segnali vitali del bambino che porta in grembo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail