Vaccinazioni in Italia, ancora pochi i genitori che si fidano

Le vaccinazioni sono gli antibiotici di domani, ma molti genitori non si fidano di questi prodotti.

Vaccino-bambini-malattie-croniche

C’è ancora molta diffidenza verso i vaccini. Lo dimostra il primo report 'Prevenzione vaccinale' pubblicato dall'Osservatorio nazionale sulla salute nelle Regioni italiane e presentato al Policlinico Gemelli di Roma. Esiste una disomogeneità territoriale nell'offerta vaccinale e di conseguenza è importante riorganizzare il servizio e l’informazione.

Saranno l'antibiotico del futuro. Non esiste un nuovo antibiotico da anni, mentre i vaccini hanno una cosiddetta 'pipeline' enorme. Se ne prevede che, soltanto nel prossimo decennio, saranno per lo meno una trentina i nuovi vaccini.

Ha commentato Walter Ricciardi, commissario dell'Iss e direttore dell'Osservatorio nazionale sulla salute nelle Regioni italiane. Dal report si evince che ci si ammala sempre meno e molte malattia sembrano essere scomparse. Sono però in calo le vaccinazioni per morbillo, rosolia e parotite e per l’antinfluenzale.

Via | Reppublica

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail