Lochiazioni dopo il parto: cosa sono e la durata

Che cosa solo le lochiazioni, quanto durano e come si manifestano? Ecco che cosa c’è da sapere sulle perdite post partum.

Le lochiazioni dopo il parto sono assolutamente naturali e non bisogna assolutamente preoccuparsi. Sono perdite di sangue e muco necessarie per eliminare l’endometrio. Si manifestano proprio nei primi giorni dopo aver dato alla luce in modo naturale il proprio bambino. Per questo motivo nella valigia per l’ospedale, si consiglia di portare delle mutandine usa e getta (quelle in rete che si acquistano in farmacia o nei negozi specializzati) sono perfette e degli assorbenti speciali, sono più spessi e di dimensione più grande rispetto a quelli classici usati per il ciclo mestruale.

Come si manifestano? Nei primi 2 o 3 giorni dopo il parto, le perdite sono rosso vivo e molto intense, poi tendono a calare e durano circa una settimana. In linea di massima le lochiazioni, più o meno sierose, accompagnano la donna nel primo mese post partum. Non a caso di parla dei temuti 40 giorni. In questo periodo è molto importante lavarsi con un sapone neutro, non dovete temere di andare in bagno e dovete astenervi dai rapporti sessuali.

Quando bisogna preoccuparsi? Se le perdite diventano bianche e hanno un odore forte e sgradevole, se durano più di 3 settimane, se sono ancora emorragiche dopo i primi sette giorni e se c’è un forte dolore in basso. Inoltre, è un indicatore importante anche la temperatura corporea: oltre i 38 gradi chiamate il medico, potrebbe esserci in corso un’infezione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail