Un, due, tre, stella!: origini e regole del gioco

Come si gioca a Un, due, tre, stella!: ecco le regole del gioco da insegnare ai bambini.

Un due tre stella

Un, due, tre, stella! è un classico gioco per bambini, al quale giocavamo anche noi quando eravamo piccoli. Il gioco, secondo la "leggenda", deriverebbe dalla frase piemontese Un, due, tre, stai là!, che in dialetto si dice "un, due, tre, ste' là!", poi diventata "stella". Esistono altre varianti: c'è chi al posto della frasetta dice Orsù, mentre altri dicono "Uno due tre per le vie di Roma". In inglese esiste la variante red light, green light. Una versione meno conosciuta è "Il big bang ha detto stop!".

Regole del gioco

Si gioca in gruppo, più si è, meglio è.

Un bambino è la stella, gli altri si allineano a uguale distanza da lui.

La stella si appoggia al muro dando le spalle agli altri e conta ad alta voce Un, due, tre, stella! e poi si volta all'improvviso.

Quando lui conta, gli altri giocatori avanzano, quando si gira devono stare immobili.

Se la stella vede qualcuno muoversi, questo deve tornare alla linea di partenza.

Vince chi arriva per primo al muro: prendere il posto della stella nella partita successiva.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail