Gravidanza, il test che predice il giorno del parto

Come si fa a conoscere con sicurezza la data del parto? Ecco un esame che al momento giusto può essere molto sicuro.

La presunta data del parto (pdp) è appunto presunta e le donne vivono 40 settimane nell’attesa che arrivi quel giorno. Esiste un esame transvaginale con ultrasuoni (tvu), che misura la lunghezza della cervice uterina, che può indicarlo con estrema sicurezza, trasformando il presunto in quasi certo (almeno in assenza di complicanze). Attenzione quando si può fare? Non alla 6 settimana. Questo test è in grado di essere preciso all’85 percento nella settimana che precede la nascita.

È quanto sostengono tre ricercatori italiani Vincenzo Berghella della Thomas Jefferson University di Philadelphia (Usa), Giuseppe Saccone dell'Università “Federico II” di Napoli e Biagio Simonetti dell'Università degli Studi del Sannio.



La tecnica prevede l'uso di una sonda per misurare la lunghezza della cervice uterina. Non è un novità assoluta, perché viene già usata per prevedere la data di nascita dei figli delle gestanti che rischiano un parto prematuro. L’analisi ha, infatti, dimostrato che se la lunghezza della cervice scende sotto il centimetro, la possibilità di partorire entro i successivi 7 giorni aumenta dell’85%. Al contrario, se nell'imminenza del termine della gestazione il collo dell’utero risulta ancora superiore ai 3 cm, le possibilità di partorire entro una settimana sono inferiori al 40%.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail