Tachipirina in gravidanza: le dosi e le controindicazioni

La Tachipirina in gravidanza è uno dei farmaci consigliati: ecco quali sono le dosi e quali le controindicazioni.

Tachipirina in gravidanza

La Tachipirina in gravidanza può essere usata in caso di febbre e di dolori non troppo intensi: a base di paracetamolo, è disponibile in commercio sotto forma di compresse, bustine, compresse effervescenti e supposte. La Tachipirina è considerata uno dei farmaci sicuri in gravidanza, usato sia come antipiretico, sia come antinfiammatorio, ma attenzione a non abusarne, seguendo sempre le dosi e chiedendo sempre consiglio al medico che vi ha in cura.

Quali sono le dosi?


    Non bisogna assumere una quantità superiore ai 3000 mg al giorno.
    Non fate passare meno di 6-8 ore tra una somministrazione e l'altra.
    Cercate sempre di prendere il dosaggio minimo e per il minor tempo possibile.
    Il sovradosaggio può causare danni al fegato e ai reni e provocare anemia, non solo a noi, ma anche al nostro bambino.
    Chiedete sempre consiglio al vostro medico curante.

Quando non bisogna prendere la Tachipirina in gravidanza?


    In caso di allergia ai componenti.
    In caso di sensibilità al paracetamolo.
    In caso di problemi al fegato: meglio consultare prima il medico.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail