Moxibustione in gravidanza: che cos'è e a che cosa serve

Che cos’è la moxibustione e perché in gravidanza può dare ottimi risultati? Ecco come la medicina orientale può aiutare le mamme.

Può succedere che il bambino non si giro. Tra il settimo e l’ottavo mese il bambino assume spontaneamente la posizione cefalica, ovvero con la testa orientata verso il canale del parto. Se questo non avviene si parla di posizione podalica, che può essere una complicanza abbastanza seria, che si affronta di norma con un parto cesareo.

Prima di optare per il taglio e per la manovra praticata dal ginecologo in ospedale, ci possono essere delle altre strade da percorrere, come la moxibustione, una tecnica che affonda le sue radici nella medicina cinese. Come funziona? Moxibustione deriva Moe Kusa che significa "erba che brucia" (termine giapponese).

  • shares
  • Mail