Manovra di rivolgimento del feto: i rischi e i consigli

Che cos’è la manovra di rivolgimento, a che cosa serve e quando deve essere effettuata?

Il bambino non vuole saperne di girarsi? Purtroppo succede. Circa il 4 percento delle gravidanze arriva a termine con il piccolino in posizione podalica, ovvero con la testa rivolta verso l’alto. Purtroppo il parto naturale a questo punto è davvero difficoltoso, a meno che il bimbo non sia così piccolo da riuscire a passa. Alcuni medici valutano con ecografia la dimensione del bacino e poi scelgono quale strada prendere.

Sono però pochi i dottori che rischiano, perché se il feto dovesse incastrarsi nel canale del parto, ovviamente i rischi sarebbero davvero troppo elevati. Molto meglio ricorrere a un semplice taglio cesareo. Esiste un’alternativa ed è la manovra di rivolgimento, che va fatta in ospedale ovviamente da un medico esperto. In che cosa consiste?

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail