Riflessi del neonato: quali sono e come verificarli

Quali sono i riflessi del neonato e come si possono verificare molto facilmente a casa?

I riflessi del neonato sono qualcosa di sorprendente. Non c’è genitore che al primo controllo pediatrico non resti sorpreso di quanto la natura sia incredibilmente istintiva. Sono riflessi primari che scompaiano nei primi mesi di vita con la crescita del bambino, che impara a rispondere con consapevolezza agli stimoli esterni.


  • Riflesso di Moro: se la testa del bambino cade all’indietro, il piccolo apre le braccia e spalanca gli occhi e le dita delle mani.
  • Riflesso di suzione: appoggiando semplicemente un dito sulle labbra del bambino, inizierà a succhiare. E se stimolato attorno alla bocca, tende e gira la testa verso il punto in cui viene toccato.
  • Marcia automatica: tenendo il bambino in posizione verticale con i piedi appoggiati, il piccolo muoverà i piedi imitando i primi passi.
  • Scavalcamento: è simile al riflesso di prima. Trovandosi nella stessa posizione con un oggetto davanti, solleverà il piede per scavalcare l’ostacolo.
  • Riflesso di pressione: facendo una piccola pressione sul centro del palmo della mano e del piede, automaticamente chiuderà la mano o stringerà il piedino.
  • Raddrizzamento statico: sostenendo il bebè sotto le ascelle e facendogli appoggiare i piedi in posizione eretta, lui tende automaticamente le gambe e resta dritto per qualche istante.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail