Trattamenti benessere in gravidanza, cosa evitare e perché

Quali sono i trattamenti benessere che vanno evitati nel corso della gravidanza e per quale motivo.

Pregnant woman arm massage by physical therapist

La gravidanza è il momento giusto per farsi coccolare. Sono tante quindi le mammine che desiderano andare in una bella spa e magari lasciarsi conquistare dalla delicatezza dei trattamenti benessere. Ottimo! Bisogna però fare un po’ di attenzione perché non tutti i trattamenti sono adatti a questo magico momento, in cui spesso la pressione è molto bassa e la circolazione vive un momento di stasi.

Se avete notato cellulite, gonfiore alle gambe e dolore, la scelta giusta è il massaggio linfodrenante. Evitate la pressoterapia, che è decisamente un po’ troppo invasiva. Non vanno bene anche tutti i trattamenti avvolgenti, come i vari bendaggi, che causano eccessiva traspirazione.

Durante il primo trimestre fate attenzione ai prodotti utilizzati durante i massaggi: vietati gli oli essenziali, mentre sono adattissimi gli oli vegetali, come quello alla mandorla dolce. I massaggi si possono fare per tutta la gravidanza, evitando la zona addominale. Nell’ultimi trimestre la schiena può essere massaggiata mettendovi su un fianco o da sedute.

No anche alle saune e al bagno turco. Non dovete né abbassare troppo la pressione né disperdere sali. Sono vietati anche i lettini solari e le lampade: proteggete la vostra pelle tutto l’anno, ma in questa occasione siate ancora più prudenti. Gli sbalzi ormonali già tendo a modificare la cute, inutile esporla a rischi inutili.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail