Bambini che russano: le nuove linee guida del Ministero della Salute

Sono molti i bambini che russano: per evitare il rischio di apnee notturne, ecco le nuove linee guida.

Bambini che russano

Anche i bambini russano, spesso per il raffreddore, altre volte per cause un po' più serie, che possono anche provocare le apnee notturne, che possono essere causa di disturbi del sonno di lieve o grande entità. Il Ministero della Salute ha pubblicato le nuove linee guida nazionali, stilate con il coordinamento di Antonella Polimeni, direttore del Dipartimento ad attività integrata testa-collo del Policlinico Umberto I di Roma.

Fattori di rischio

Bambini obesi o con tonsille e adenoidi ingrossate, con anomalie craniofacciali.

Sintomi

Agitazione, iperattività, aggressività, fatica a concentrarsi, mal di testa al mattino, pipì a letto.

Cosa fare

Bisogna intervenire il prima possibile, perché le apnee notturne possono causare rallentamento della crescita e malattie cardiovascolari. I trattamenti dipendono dai sintomi e dalla gravità.


    Asportazione delle tonsille e adenoidi
    Applicazione di un dispositivo fisso di espansione dell'osso mascellare superiore
    Propulsore mandibolare, per aumentare lo spazio tra lingua e faringe
    Terapia ventilatoria Cpap, con maschera da applicare sul viso di notte e che percepisce il blocco della respirazione

Via | Corriere

  • shares
  • Mail