Neonati prematuri, i genitori potranno vederli a tutte le ore

I neonati prematuri possono essere accuditi da mamma e papà anche in terapia intensiva a qualsiasi ora.

test udito

Neonati prematuri a contatto con la mamma in ogni momento della giornata. È questo l’accordo siglato durante la Prima Conferenza nazionale per la promozione e il sostegno dell’allattamento al seno. I genitori potranno entrare nelle terapie intensive neonatali 24 ore su 24. Questi manifesto è studiato per facilitare le visite, se mamma e papà lavorano e non possono prendere permessi o se hanno un altro figlio più grande di cui prendersi cura.

Inoltre, l’allattamento al seno è un obiettivo vitale per la salute dei neonati e in particolare per i nati pretermine. Il latte materno aiuta a compensare la fragilità del loro sistema immunitario e ridurre il rischio di gravi patologie intestinali e infezioni. Il contatto con la mamma stimola la montata lattea. Mauro Stronati, presidente della Società di Neonatologia, ha così commentato:

“La presenza dei genitori è indispensabile per il neonato, in particolare per quello pretermine, poiché contribuisce a creare da subito un rapporto unico tra madre e figlio, oltre a favorire l’alimentazione con latte materno. La presenza costante della famiglia accanto al neonato critico è necessaria sia per alleviare lo stress a cui è sottoposto il neonato stesso, sia per gli effetti positivi sui genitori e sulla loro relazione affettiva con il figlio”.

Via | Corriere

  • shares
  • Mail