Fecondazione artificiale, perdere peso aiuta a restare incinta

La fecondazione artificiale ha più possibilità di successo dopo una dieta, soprattutto se si è obese.

fecondazione eterologa

Per realizzare il sogno di maternità, molte coppie decidono di ricorrere alla fecondazione artificiale. Un nuovo studio, il più grande al mondo sull’impatto dello stile sul successo dei trattamenti per l’infertilità, ha dimostrato che perdere peso aiuta a restare incinta naturalmente. Gli esperti hanno identificato che la dieta può essere di grande aiuto nelle donne che non hanno l’ovulazione. E non solo, se la perdita di peso avviene nei sei mesi precedenti ai trattamenti di procreazione assistita si hanno più chance di una gravidanza.

Le donne in sovrappeso e obese sono in genere a rischio più elevato di infertilità e hanno meno successo nei trattamenti. Secondo gli esperti esiste una correlazione tra fertilità e indice di massa corporea: un BMI superiore a 29 aumenta del 4% gli insuccessi. Anne van Oers, del centro medico universitario di Groningen, ha commentato:

"Questo dimostra che l'intervento sullo stile di vita, soprattutto nelle obese che non ovulavano più non solo deve essere proposto prima di ogni trattamento per l'infertilità ma dovrebbe anche ragionevolmente essere offerto come trattamento di prima linea".

Via | Repubblica

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail