Prurito in gravidanza alla pancia, quali sono le cause?

Come mai il pancione può fare prurito in gravidanza e quali sono le cause più frequenti?

affanno-gravidanza-riposo.jpg

Si dice sempre che la gravidanza sia un momento magico e per certi versi è anche vero. Una vita che ci cresce dentro è qualcosa di meraviglioso. Sono però numerosi i disturbi che durante i nove mesi possono presentarsi, dalle nausee alla stitichezza, dai problemi circolatori al mal di schiena, al prurito. Già, proprio così. La pancia può dare anche prurito. Quali sono le cause?

Intanto il cambio di forma e di peso, rende la pelle molto tirata, mentre gli ormoni favoriscono la secchezza cutanea. Questi due fattori inevitabilmente scatenano una buone dose di prurito soprattutto nella zona addominale e nell’ultimo trimestre. Consideriamo che poi gli ormoni possono anche influenzare il funzionamento corretto della cistifellea e potrebbe manifestarsi un rallentamento o ristagno della bile, il che comporta lo sviluppo di una malattia detta colestasi. Il prurito quindi deve sempre essere comunicato al medico.

In gravidanza inoltre si suda di più e il sudore può favorire la comparsa di questo di disturbo. Aggiungiamo anche altre cause: una reazione allergica al progesterone, il diabete gestazionale e l’anemia. La cosa importante quindi è non allarmarsi ma parlarne con il proprio ginecologo e fare degli gli esami quanto prima.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail