Seguici su

Crescita

Pavor nocturnus nei bambini: come si manifesta e come si affronta

Ecco come affrontare correttamente il terrore notturno nei bambini per tranquillizzarli al meglio

Pavor nocturnus nei bambini: come si manifesta e come si affronta

Chissà quante volte vi sarà capitato di essere svegliati nel cuore della notte dal pianto inconsolabile dei vostri bimbi. Se generalmente ciò può derivare dal risveglio da un brutto sogno, in alcuni casi i motivi sono da riscontrarsi altrove, nel terrore notturno, ad esempio.

[related layout=”big” permalink=”https://bebeblog.lndo.site/post/902/paura-dei-mostri-i-5-consigli-per-aiutare-i-bambini-a-superarla”][/related]

Come si manifesta

Si parla di pavor nocturnus nei bambini quando durante la notte, specie nella prima metà di essa, si verifichino dei risvegli improvvisi accompagnati da grida, pianti, sudorazione e tachicardia.

Il bambino si mostra profondamente agitato e confuso e non sembra neanche accorgersi della presenza di mamma o papà. Ha un’espressione spaventata e sembra non riuscire a calmarsi. Tale manifestazione può durare da qualche secondo a pochi minuti.

Tranquillizzatosi una volta superato “l’attacco”, il piccolo torna a dormire come nulla fosse. Al mattino successivo, però, da l’impressione di non ricordare nulla di quanto accaduto la notte precedente.

Come si affronta

Il pavor nocturnus si affronta attraverso una serie di precauzioni ed accorgimenti volti, da un lato a minimizzare le eventuali conseguenze, e dall’altro ad evitare che il piccolo si carichi di ansia.

Innanzitutto si può procere con il mettere in sicurezza la cameretta ponendo ai lati del letto dei cuscini per evitare che, agitandosi o alzandosi di botto, possa sbattere contro il muro, il comodino o per terra e rimuovendo gli eventuali oggetti che potrebbero costituire un ostacolo laddove si alzi.

E’ bene prestare attenzione anche al tipo di alimentazione durante la cena: no a cibi pesanti che richiedano una lunga digestione ed a bevande gassate o alimenti contenenti caffeina, che potrebbero rendere il sonno irrequieto. Fate sì che il bambino vada a letto tranquillo, magari leggetegli una storia prima della nanna.

E’ sconsigliato sia svegliare il bambino durante la “crisi” che mostrarsi agitati, toccarlo o, peggio, scuoterlo: stategli semplicemente vicino e parlategli con tranquillità. Evitate di raccontargli dell’episodio il giorno successivo per non alimentare in lui preoccupazioni che andrebbero a sfociare in ansie inutili.

Foto | woodleywonderworks

Leggi anche

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola2 giorni ago

Sostegno per i bambini con difficoltà di apprendimento

I bambini con difficoltà di apprendimento possono affrontare sfide uniche nel loro percorso educativo. L’apprendimento è un processo fondamentale nella...

bambino e mamma che compilano il calendario bambino e mamma che compilano il calendario
Scuola5 giorni ago

Insegnare ai bambini l’importanza della puntualità e dell’organizzazione

La puntualità e l’organizzazione sono due abilità importanti, ecco qualche consiglio per insegnarle ai bambini. Insegnare ai bambini l’importanza della...

scuola bambini computer lezione scuola bambini computer lezione
Scuola7 giorni ago

La sicurezza online per i bambini a scuola

Scopriamo a quali rischi online sono esposti i bambini e quali azioni adottare a riguardo. La sicurezza online per i...

seggiolino bambino auto seggiolino bambino auto
Cronaca1 settimana ago

Acquisto di attrezzature per bambini di seconda mano

Entrare nel mondo dei genitori significa conoscere l’importanza di risparmiare e di prendersi cura dell’ambiente. Acquistare attrezzature per bambini di...

Scarpe estive sandali da donna Scarpe estive sandali da donna
Abbigliamento1 settimana ago

Moda e comfort: come indossare le ciabatte da donna?

Le ciabatte estive da donna combinano eleganza e freschezza, offrendo comfort e stile per ogni occasione. Quando si parla di...

bambini al doposcuola che svolgono attività creative bambini al doposcuola che svolgono attività creative
Scuola2 settimane ago

Coinvolgere i bambini nelle attività artistiche scolastiche

Coinvolgere i bambini nelle attività artistiche scolastiche è fondamentale per il loro sviluppo completo e equilibrato. Coinvolgere i bambini nelle...

Scarpe Converse da ginnastica Scarpe Converse da ginnastica
Accessori2 settimane ago

Colorate o semplici: quali scarpe Converse dovresti scegliere?

Quando si tratta di scarpe iconiche e senza tempo, poche marche possono competere con la longevità e lo stile delle...

bambini insieme che si battono il cinque bambini insieme che si battono il cinque
Scuola2 settimane ago

Insegnare l’importanza del rispetto a scuola

Insegnare l’importanza del rispetto a scuola è fondamentale per la formazione di individui consapevoli e responsabili. L’educazione è un aspetto...

bambine e bambini ad una festa bambine e bambini ad una festa
Scuola2 settimane ago

Feste scolastiche: idee e consigli per i genitori

Scopriamo insieme qualche consiglio per aiutare i genitori ad organizzare feste scolastiche divertenti e sicure. Le feste scolastiche sono eventi...

bambino triste con le mani sul volto bambino triste con le mani sul volto
Scuola3 settimane ago

Insegnare ai bambini a gestire lo stress

Scopriamo qualche consiglio utile per insegnare ai bambini a gestire lo stress. Insegnare ai bambini a gestire lo stress è...

famiglia mamma e papa abbraccio neonato famiglia mamma e papa abbraccio neonato
Salute e benessere3 settimane ago

Pelle screpolata nei neonati: 5 consigli utili

Come tutti i neogenitori sanno, la pelle dei neonati e dei bambini piccoli è molto delicata ed è più soggetta,...

simbolo maschio e femmina, concetto di educazione sessuale simbolo maschio e femmina, concetto di educazione sessuale
Scuola3 settimane ago

Educazione sessuale a scuola: come affrontare l’argomento

Ecco qualche consiglio per affrontare il tema dell’educazione sessuale a scuola. L’educazione sessuale a scuola è un tema molto dibattuto...