Come capire se un neonato ha caldo

Quali sono i segnali che il bambino ha caldo e ha bisogno di essere rinfrescato quanto prima?

neonato-caldo.jpg

Capire i messaggi del nostro bambino non è facile, soprattutto quando è piccolino. I neonati hanno un modo preciso di farci capire che c’è qualcosa a turbarli ed è il pianto. In assenza di motivi (sonno, fame, febbre), potrebbe quindi piangere anche perché sente caldo. Quali altri sono i segnali che ci possono aiutare a capire questo malessere?

Un neonato che soffre il caldo è un bambino nervoso. Difficilmente riuscirete a intrattenerlo per più di 10 minuti. Farà fatica a concentrarsi su qualcosa, vorrà stare in braccio ma una volta tra le vostre braccia probabilmente piangerà, perché il contatto con la mamma aumenterà il calore.

È poi importante toccarlo. Dovreste percepirlo caldo sulla pancia, ma anche sulla nuca, zona tra l’altro in cui potrebbe essere molto sudato. Come comportarsi? Prima di tutto vestitelo in modo leggero affinché il corpo possa non surriscaldarsi ulteriormente e raffreddatelo, con bagnetti anche brevi ma frequenti.

Inoltre, evitate di portarlo fuori nelle ore più calde e cercate di mantenere in casa una temperatura di 22/23 gradi se possibile. È importante che manine e piedini siano sempre freschi e che il viso sia rosato. Se il bambino è allattato al seno offrite spesso la tetta per farlo bere, altrimenti proponetegli dell’acqua.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail