Elisa, la bambina di 3 anni leucemica in attesa di un trapianto di midollo osseo

Elisa è un bambina di 3 anni malata di leucemia: il padre lancia un appello per sensibilizzare sulla donazione di midollo osseo.

bambina ospedale

Il papà di Elisa, una bambina di 3 anni affetta da leucemia, ha lanciato un importante appello per sensibilizzare le persone sulla donazione di midollo osseo che potrebbe salvare la sua piccola. Il suo appello non è stato invano: in pochi giorni centinaia di persone tra i 18 e i 35 anni si sono rivolte alle strutture sanitarie più vicine per sottoporsi alla tipizzazione, il prelievo che consente, nei soggetti idonei, l'inserimento nel Registro Nazionale dei Donatori di Midollo Osseo.

Grazie all'appello di papà Fabio, i centri trasfusionali sono stati presi d'assalto. Le condizioni di salute di Elisa sono stabili: ora è al quinto ciclo di chemioterapia e si trova ricoverata all'Ospedale Bambino Gesù di Roma. Due donatori sono risultati potenzialmente compatibili, ma solo in modo parziale, quindi la famiglia e lo staff medico che la segue continua a cercare un possibile donatore che possa salvare la piccola Elisa.

I genitori della bambina, che hanno anche aperto una pagina Facebook, "Salviamo Elisa", per raggiungere più persone possibili, ricordano:

Questa mobilitazione non è solo per Elisa: chi entra nel Registro donatori salverà altre persone che hanno bisogno di trapianto. I donatori di midollo sono un esercito di eroi sconosciuti.

Via | Ansa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail