Come aiutare i bambini introversi

Ecco alcuni suggerimenti utili, per i genitori, per aiutare i bambini introversi

Come aiutare i bambini introversi

Un bambino timido, apparentemente chiuso e poco comunicativo può suscitare causa di preoccupazione nei suoi genitori.

I bambini introversi manifestano, in genere, un rifiuto per i rapporti sociali e, di conseguenza, si ritrovano spesso soli, in disparte.

Per aiutarli sarebbe bene partire dal presupposto che non ci sia niente di cui vergognarsi. Il piccolo ha bisogno solo di comprensione e di stimoli. Ascoltatelo e capitelo, osservatelo e siate presenti e di supporto: il resto verrà pian piano.

Iniziate con il proporre delle nuove esperienze, come ad esempio un pomeriggio al museo o una serata al cinema. Capirà, con il tempo, che non c'è niente di cui avere paura e comincerà a familiarizzare con le nuove situazioni.

Coinvolgete, gradatamente, anche altre persone, sia bambini che adulti, ma rassicuratelo: se avrà bisogno dei suoi spazi potrà sempre prendere una pausa. Procedete per gradi ma non arrendetevi di fronte ad un suo rifiuto.

Grafiticatelo ad ogni nuova esperienza compiuta della quale magari prima aveva paura. Evitate, però, di metterlo alla prova in maniera troppo forzata, potreste ottenere il contrario di quanto da voi desiderato.

Non metteteli in imbarazzo di fronte ad altri parlando delle loro difficoltà. Siate pazienti: poco alla volta vedrete i risultati sperati.

  • shares
  • Mail