A che età si manifesta la fase egocentrica del bambino

Cos'è la fase egocentrica del bambino e a che età si può manifestare.

bambino egocentrico

A che età si manifesta la fase egocentrica del bambino? L'egocentrismo infantile è assolutamente normale: come sottolineava Jean Piaget i bambini, soprattutto quelli molto piccoli, non riescono a capire che ci può essere un punto di vista diverso da quello che hanno loro. I bambini conoscono poco la realtà e l'unico modo con cui la conoscono è la loro, per questo si crea un momento nella loro vita nel quale i bambini sviluppano egocentrismo.

Secondo lo studioso svizzero, sono i neonati ad attraversare la fase più alta di egocentrismo: il bambino, ovviamente, è concentrato sui suoi bisogni. Intorno ai 3 anni i bambini cominciano a comprendere che esiste un mondo intorno a loro, che è diverso da quello personale che hanno sperimentato fino a quel momento: ed è proprio in questa fase che l'egocentrismo cambia e arriva a manifestarsi con il "Mio", che sentiamo dire a tutti i bambini del nido e anche della materna. E' un modo per imporsi sul mondo esterno.

E' proprio durante la scuola dell'infanzia che i bambini imparano che ognuno ha i propri bisogni, che possono scontrarsi, allinearsi, farsi vicini, ma sono comunque diversi: è qui che comprendono che i bisogni di tutti sono importanti, proprio come i propri (anche se a casa magari ancora non lo capiscono con i bisogni di mamma e papà).

Quando finisce la fase egocentrica dei bambini? Intorno ai 7 anni, quando i bambini hanno ormai imparato che ognuno ha i suoi bisogni e tutti dobbiamo rispettarli.

  • shares
  • Mail