La ginnastica in gravidanza favorisce un parto più rapido

Quasi un’ora di travaglio in meno: questo è stato il risultato di uno studio spagnolo sulla ginnastica in gravidanza.

Pregnant woman doing pilates exercises

La ginnastica in gravidanza fa bene alla salute delle donne e sono sempre più numerose le mamme in dolce attesa che si tengono in forma. Secondo uno studio dell’Universidad Politécnica di Madrid, lo sport favorisce anche un parto un po’ più rapido, riducendo i tempi del travaglio. Come sanno le donne che ci sono già passate è proprio il travaglio a mettere in crisi la donne: spesso dura ore (se non giorni) ed è estenuante.

Lo studio, pubblicato sull”European Journal of Obstetrics & Ginecology and Reproductive Biology’ e riportato da ‘New Scientist’, ha coinvolto 508 donne incinte al primo trimestre di gravidanza (9-11 settimane), assegnate in modo casuale a due gruppi. Al primo gruppo è stata proposta una consulenza di salute prenatale, altro invece lezioni di ginnastica – ovviamente dolce – di circa 1 ora tre giorni la settimana.

Che cosa è emerso? Le signore che hanno fatto ginnastica hanno rafforzato il pavimento pelvico, fondamentale per non avere in futuro perdite di urina e prolassi, ma hanno anche avuto travagli più rapidi (50 minuti meno rispetto alle signore del gruppo di controllo). E non è tutto, perché le fit moms sono ricorse meno all’epidurale e hanno avuto bambini di dimensioni medie.

Come abbia già detto anche in altre occasioni, la ginnastica in gravidanza – se praticata con giudizio, senza esagerare soprattutto nel primo e nel terzo trimestre – è un vero toccasana. Sembrerebbe ridurre il rischio di depressione, di diabete gestazionale, di taglio cesareo, di dolore pelvico e alla schiena. Fa molto bene anche per la ritenzione idrica e migliorare la circolazione.

  • shares
  • Mail