Come avere un bambino? Studio suggerisce di provare al mattino presto o in primavera

Uno studio dà consigli alle coppie che vogliono avere un bambino, suggerendo di provare al mattino o in primavera.

test di gravidanza

Come avere un bambino? E' la domanda che si fanno tante coppie che vorrebbero accogliere nella famiglia un neonato, ma che, nonostante i tentativi e magari anche le visite mediche, ancora attendono la cicogna. Un recente studio scientifico svela che il momento della giornata e dell'anno potrebbero influire molto sulle possibilità di concepire un bambino, sottolineando che i momenti migliori sono il mattino presto e la primavera.

Una ricerca svizzera, condotta dai ricercatori dell'Ospedale Universitario di Zurigo e pubblicata sulla rivista Chronobiology International, è stata condotta su 12.245 campioni di sperma provenienti da 7.068 uomini e prelevati dal laboratorio di andrologia del Dipartimento di Endocrinologia Riproduttiva dell'Ospedale dal 1994 al 2015.

E' stato scoperto che quelli prelevati al mattino presto, prima delle 7.30, avevano livelli più alti di concentrazione spermatica e conta di spermatozoi. Inoltre erano più alti anche in primavera, con diminuzioni davvero importanti, invece, nella stagione estiva. Da qui la conclusione che al mattino presto e in primavera le possibilità di concepire un figlio sono più alte.

I ricercatori hanno spiegato che gli spermatozoi hanno un orologio interno di 24 ore. Nelle prime ore del mattino hanno una potenza maggiore, che poi si affievolisce nel corso delle 24 ore. Sempre nelle prime ore del mattino le dimensioni e la forma del liquido seminale sono quelle perfette per poter avere più possibilità di fertilizzare un ovocita. Con probabilità maggiori nei mesi di marzo, aprile e maggio, in primavera, insomma.

Per chi cerca di rimanere incinta, delle informazioni che potrebbero essere utili. Il consiglio è sempre quello di rivolgersi, però, al proprio ginecologo per avere tutte le informazioni utili su concepimento e gravidanza.

Foto iStock

Via | Ansa

  • shares
  • Mail