Bambini e aria condizionata: i consigli per non farli ammalare

L'aria condizionata per i bambini si può utilizzare oppure no? Ecco i consigli di Bebeblog per un'estate fresca!

Bambini e aria condizionata

L’aria condizionata fa male ai bambini? La risposta è no, ma a patto di utilizzarla nel modo corretto e senza esagerare. I condizionatori sono molto utili per sopportare la calura estiva, per riposare meglio di notte e non sudare in continuazione. Quello che bisogna evitare sono gli sbalzi di temperatura eccessivi, così come lo stare sempre con porte e finestre chiuse. Vediamo insieme qualche consiglio per far convivere bambini e aria condizionata e non far ammalare i piccolini di casa.

  • Pulire i filtri è essenziale, in teoria basterebbe una volta l’anno ma se usate i condizionatori tutti i giorni meglio pulirli molto più spesso, anche ogni due settimane. È un’operazione semplicissima che porta via non più di 10 minuti e che ci evita rischi inutili.

  • Il condizionatore va usato per rinfrescare un po’ l’aria e non per far tornare l’inverno, quindi evitate le temperature polari perché poi gli sbalzi termici ci provocano raffreddori e malanni.

  • Quando nella stanza si raggiunge la temperatura che desiderate potete impostare la deumidificazione che elimina l’umidità e ci fa avvertire molto meno caldo.

  • Evitate anche si dirigere l’aria condizionata addosso ai bambini (e anche agli adulti ovviamente!), potete orientare il getto dell’aria verso l’alto.

  • La mattina e la sera rinfrescate gli ambienti, aprite porte e finestre e fate circolare l’aria.

  • Un discorso a parte si deve fare per il condizionatore dell’automobile, anche in questo caso è importante tenere i filtri puliti e, per evitare gli sbalzi di temperatura, si può rinfrescare un po’ l’auto e poi far salire i più piccoli, in modo da poter tenere il condizionatore con un getto d’aria minimo.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail