A settembre si potrà andare a scuola anche senza vaccini

Il Movimento 5 Stelle e la Lega hanno hanno annunciato che a settembre si potrà andare a scuola anche senza vaccini

settembre si potrà andare a scuola anche senza vaccini

Dopo tanti discorsi, chiacchiere e ipotesi, M5S e Lega hanno annunciato stamattina per andare a scuola a settembre i vaccini non saranno obbligatori, rimandando la nuova normativa all’anno scolastico 2019-2020. Una decisione che lascia perplessi e che, di fatto, accontenta i no vax che si battono contro i vaccini e non si rendono conto di quanto siano importanti per la salute pubblica. Il Movimento 5 Stelle e la Lega hanno presentato due emendamenti identici all'articolo 6 del Decreto mille proroghe che è stato esaminato oggi dalla commissione Affari costituzionali del Senato.

In una nota congiunta i senatori del Movimento 5 Stelle, Paola Taverna e Pierpaolo Sileri, hanno annunciato che a settembre tutti i bambini, vaccinati e non, potranno andare a scuola. Ecco cosa hanno dichiarato:

“L'emendamento approvato al Milleproroghe permetterà a tutti i bambini di accedere, a settembre, alle scuole dell'infanzia. Si tratta di una deroga messa a punto in attesa della presentazione del ddl sui vaccini che depositeremo a breve. A un mese e mezzo della ripresa dell'attività scolastica facciamo in modo che i bimbi vi possano accedere”

Senatori del Movimento 5 Stelle, Paola Taverna e Pierpaolo Sileri

.

Quindi anche chi non presenterà la documentazione l'avvenuta vaccinazione potrà regolarmente frequentare la scuola insieme agli altri bambini. Io capisco che certe cose non si possono imporre o che comunque serve una legge ben strutturata per poterlo fare, ma i vaccini sono importanti, ci aiutano a debellare malattie gravi e violente che possono anche portare alla morte

I senatori del Pd Dario Parrini, capogruppo in commissione Affari costituzionali, e Simona Malpezzi, hanno dichiarato:

“La maggioranza ha approvato in commissione Affari costituzionali la proroga all’anno scolastico 2019/20 dell’obbligo vaccinale. Con questo atto M5S stelle e Lega dichiarano la vittoria dei no vax e soprattutto si assumono la responsabilità di diminuire l’immunità di gregge e ciò va a scapito dei più piccoli, dei bambini, dei più fragili, così come accaduto a Bergamo, dove due neonate sono morte di pertosse perché prive di protezione vaccinale”.

Senatori del Pd Dario Parrini e Simona Malpezzi

Quanti bimbi sono morti per malattie ormai superate e per le quali sarebbe stato un semplice vaccino? Ma soprattutto quanti bambini immunodepressi e in lotta contro patologie ben più gravi, sono costretti a stare a casa perché non si possono permettere di correre il rischio di beccarsi una malattia esantematica o altro?

La libertà di ognuno finisce nel momento in cui va a minare quella degli altri.

via | ansa
foto | iStock

  • shares
  • Mail