Zara Phillips parla per la prima volta del suo secondo aborto

Zara Phillips, la nipote della Regina Elisabetta II, per la prima volta parla del suo secondo aborto prima della nascita della piccola Lena Elizabeth nata qualche settimana fa

Zara Phillips  aborto

La royal family non è solo quella di William e Kate e non sempre tutto va per il verso giusto. Per la prima volta Zara Phillips ha raccontato che prima della nascita della sua seconda figlia Lena, ha avuto un aborto, a dimostrazione del fatto che anche tra i reali le disgrazie capitano eccome. Zara Phillips è la figlia della principessa Anna d’Inghilterra, ovvero della secondogenita della regina Elisabetta II e del Principe Filippo, si parla sempre e solo di Carlo, ma la Regina Madre di figli ne ha ben quattro: oltre a Carlo e Anna ci sono anche Andrea di York e Edoardo di Wessex.

Dunque Zara Phillips è la nipote della regina, esattamente come William e Harry, ha 37 anni e ha due figli: Mia Grace nata nel 2014 e Lena Elizabeth che è arrivata il 19 giugno 2018, circa un mese e mezzo fa. Non è mai stato facile per Zara Phillips riuscire a portare a termine una gravidanza, ha avuto due aborti, prima delle nascite delle rispettive figlie.

In un’intervista a Telegraph, Zara ha raccontato la terribile esperienza degli aborti:

“Credo si debba necessariamente attraversare un periodo in cui non ne vuoi parlare, perché è troppo dura da raccontare. Come in ogni altra cosa, il tempo è un grande guaritore. Era come se la natura mi stesse dicendo: “non è il momento giusto questo”.

Zara Phillips

Zara ha scelto di parlare pubblicamente della sua esperienza per offrire un sostegno alle altre famiglie che fanno i conti con l’aborto e, incoraggiata da Ruth Bender-Atik, il direttore nazionale della Miscarriage Association (un’associazione che offre aiuto alle mamme mancate), ha raccontato la sua storia.

Mike Tindall ex giocatore in forze al Gloucester Rugby, dopo il primo aborto della moglie aveva raccontato:

“Una cosa che impari è quante altre persone hanno vissuto quella stessa esperienza. La nostra salvezza per noi è nostra figlia Mia: non importa quanto ci sentiamo tristi, lei ti corre in braccia sorridendo”.

Mike Tindall

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail