Elena Santarelli: “La cosa più difficile? Quando mi dicono: Io ho perso mio figlio, ma sono certa che il tuo ce la farà”

Elena Santarelli racconta la malattia del suo bambino e come stiano cercando di affrontarla con positività.

elena.jpg

Elena Santarelli dalle pagine di Vanity Fair ha di nuovo affrontato la malattia di suo figlio Giacomo, attraverso un racconto sensibile e delicato. Ha scoperto nell’autunno 2017 che il piccolo soffre di un tumore cerebrale e da quel momento sta lottando con tutta la sua energia per aiutare il bambino a vincere la malattia. Una battaglia faticosa e difficile, che deve però essere affrontare con positività.

Una delle foto più belle del 2017 ❤️ #us #family

Un post condiviso da Elenasantarelli (@elenasantarelli) in data:

Io a Giacomo faccio fare tutto quello che è possibile. Se non fosse per i capelli non diresti mai che mio figlio ha un tumore. È questa l'unica cosa che un genitore può fare: non farlo sentire malato, non stravolgere la sua vita, non cambiare le sue abitudini.

Ovviamente cercare di affrontare la situazione con il sorriso non vuol dire non avere momenti molto complessi.

Quando mi metto a letto, e intorno a me c'è silenzio, quello è il momento peggiore. Nella mia mente sento i rumori più forti. Ci sono pensieri non felicissimi che mi sfiorano, ma devi subito cancellarli e pensare in positivo: "tutto andrà bene e basta". Inutile darsi la mazzata sui piedi prima ancora di sentirsela dare [...] Le altre paure poi una mamma deve sempre tenersele dentro, ma questo non vuol dire nascondere le cose.

E sicuramente la cosa più difficile sono le storie degli altri genitori:

La cosa più difficile non sono le critiche, ma quando un genitore mi scrive: "Io ho perso mio figlio, ma sono certa che il tuo ce la farà". Ecco quella è sempre una pugnalata al cuore.

  • shares
  • Mail