8 cose che succedono durante il parto

Cosa succede davvero durante il parto? Ecco 8 cose abbastanza comuni ma di cui nessuno parla mai!

cose che succedono durante il parto

La gravidanza è un periodo magico nella vita di una donna, si sente la vita crescere di noi ed è bellissimo attraversare i cambiamenti nell’arco dei nove mesi, le ecografie che diventano sempre più reali, fino ad arrivare al momento del parto. Sul parto non si scende mai troppo nei dettagli, i disagi e le cose succedono in sala parto sono un po’ avvolte nel mistero: “ciò che avviene in sala parto, resta in sala parto” direbbe qualcuno! Io sono dell’idea che bisogna arrivare pronti e che è sempre meglio sapere, fare tutte le domande che ci vengono in mente al ginecologo e magari studiare in qualche libro dedicato alla gravidanza.

Il sito BuzzFeed ha deciso di vederci chiaro e ha chiesto alla ginecologa ostetrica Mary Jane Minkin di svelare le cose più comuni e imbarazzanti che avvengono in sala parto.

Cose che succedono durante il parto


  • La pupù: spingere fuori il bebè richiede moltissimo sforzo e dato che non nostro corpo non è diviso in compartimenti stagni, può capitare di fare la pupù sul tavolo operatorio.

  • La pipì: come sopra, tra una spinta e uno sforzo anche la pipì potrebbe scappare, ma si è talmente concentrate che spesso neanche ci si fa caso.

  • Il parto non si conclude con la nascita del bambino, per poter chiudere la questione deve fuoriuscire anche la placenta che, generalmente, viene fuori dopo qualche minuto. Per favorirne l’espulsione i medici fanno anche dei massaggi sull’addome.

  • Nausea e vomito: durante il parto è tutto confuso e faticoso e può capitare di piangere, ma anche si avere dei conati di vomito.

  • Per iniziare a spingere la cervice deve essere dilatata di almeno 10 centimetri, e arrivarci non è impresa facile!

  • Dopo il parto il corpo della donna deve riprendersi e tornare alla normalità, per farlo si auto pulisce e infatti si hanno le perdite di lochi dalla vagina che è un insieme di sangue, cellule e siero, ma viene espulso anche il colostro dalle mammelle. Per questi motivi nei primissimi giorni va usata una biancheria intima assorbente e usa e getta che possa assorbire queste perdite.

  • Dopo il parto la vagina tende a restringersi da sola, in alcuni casi possono aiutare il restringimento gli esercizi di Kegel.

  • Dopo il parto i fianchi si allargano ma poi, nel giro di qualche settimana, si restringono di nuovo.

  • shares
  • Mail