Vivere vicino alle foreste migliora alimentazione bambini

I bambini che vivono nei paesi in via di sviluppo convivono con le carenze alimentari che però diminuiscono nei bimbi che vivono vicino alle foreste.

alimentazione bambini

L’alimentazione dei bambini deve essere bilanciata e variegata, solo così possono crescere sani e forti e senza le carenze alimentari che, a lungo andare, possono provocare gravi problemi di salute. Una ricerca condotta dai medici dell'Università del Vermont e pubblicata su Science Advances ha dimostrato che i bambini che vivono vicino alle foreste hanno un’alimentazione migliore e sono più in salute, questo perché hanno accesso ad un maggior numero di alimenti spontanei che sono ricchi di nutrienti come vitamine e sali minerali.

Nel mondo circa 2 miliardi di persone che vivono in paesi in via di sviluppo soffrono di carenze di micronutrienti come la vitamina A, il sodio, il ferro e il calcio, carenze che poi, a lungo andare, presentano sempre il conto, soprattutto se sono molto gravi. Per combattere la fame nel mondo sono stati avviati dei programmi per la coltivazione di riso e mais, anche se sappiamo bene che un solo tipo di alimento non può essere sufficiente per il fabbisogno giornaliero.

Lo studio dell'Università del Vermont è stato condotto su un campione di 43mila persone provenienti da 27 nazioni in 4 continenti ed è arrivato alla conclusione che vivere vicino alle foreste fa bene e che i bambini presentano il 25% di diversità alimentare in più rispetto a quelli che stanno più lontani. Qualora ce ne fosse bisogno, abbiamo trovato un motivo in più per proteggere le foreste esistenti e promuovere la formazione di nuove.

via | ansa
foto | pixabay

  • shares
  • Mail