Michelle Obama rivela: "Le mie figlie concepite in vitro"

Michelle Obama ha rivelato di aver avuto un aborto spontaneo a 20 anni e che le sue figlie, Malia e Sasha sono state concepite in vitro.

Michelle Obama ha scritto un libro sulla sua vita e ha confessato di aver avuto un aborto spontaneo a 20 anni e di aver scelto, insieme al marito, di concepire in vitro le due figlie, Malia e Sasha, che hanno rispettivamente 20 e 17 anni. Il libro di Michelle Obama si intitola “Becoming” e lo ha presentato a Good Morning America. Michelle Obama è riuscita a conquistare gli americani e il mondo con il suo buon esempio, con il suo essere propositiva, socievole e attenta ai bisogni e alle esigenze del prossimo, senza mettersi in un piedistallo e senza vestire i panni della donna nera e arrabbiata.

Michelle Obama ha raccontato un momento doloroso e intimo della sua vita perchè l’aborto spontaneo è una delle cose più devastanti per una donna, soprattutto perché se ne parla sempre poco. La ex First Lady ha raccontato:

“Sola e persa. Mi sentivo come se avessi fallito perché non sapevo quanto questo fosse comune. È un argomento di cui non si parla mai. Siamo rimasti con il nostro dolore e il pensiero che qualcosa fosse in noi fosse rotto. Penso che la cosa peggiore che ci possiamo fare fra donne è il non condividere la verità sui nostri corpi e su come funzionano”.

Michelle Obama

Michelle ha raccontato che la voglia di avere figli è arrivata quando aveva già 34 anni, quando la fertilità è già in declino, e ha sottolineato “Abbiamo dovuto percorrere quella via” senza approfondire oltre, perché quello che conta non è entrare nei dettagli ma condividere un percorso che è comune a molti e che, purtroppo, lo è sempre di più.

20 anni fa la fecondazione in vitro non era diffusa come lo è oggi e quindi Michelle e Barack Obama hanno sicuramente vissuto momenti molto dolorosi prima di arrivare a questa scelta, che sembrerebbe quasi l’unica possibile dalle sue parole.

Ancora una volta Michelle Obama dona un pezzetto di sé e della sua saggezza per essere vicina alle altre donne e far capire a tutte che nessuna è sola, e che condividere le proprie debolezze fa sentire unite e forti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail