Scuola: due ore di ginnastica alla primaria, la legge passa alla Camera

I bambini devono muoversi di più. È un dato di fatto, soprattutto per prevenire il sovrappeso e l’obesità infantile. È per questo motivo che il ministro dell'Istruzione Marco Bussetti, laureato nella disciplina, poi docente di Motoria, ha annunciato di voler rendere obbligatorie due ore di educazione fisica la settimana nella scuola primaria.

"È il primo passo per un’operazione storica: dare dignità allo sport sin dal primo ciclo”.

Il ministro parla del disegno di legge delega che ha riassunto cinque proposte parlamentari trovando nel percorso congrue risorse: quella delega ha ottenuto sostegno anche nell'opposizione. È un progetto che era già stato portato avanti lo scorso febbraio dall’allora ministra Valeria Fedeli che stanziò 15 milioni per “Sport di Classe”: sessanta ore di attività motoria e sportiva in più - due ore a settimana, appunto - nelle scuole del primo ciclo del Paese.

Il ministro Bussetti è riuscito a inserire nella legge delega l'obbligatorietà di laurea per i docenti di Motoria, in un primo momento prevista nella Legge di bilancio.

"Si tratta di un risultato non scontato trattandosi di una materia più volte affrontata ma mai portata a compimento".

E adesso? L'Educazione motoria per le elementari va al voto in Senato.

Via | Repubblica

  • shares
  • Mail