Bonus asilo nido 2019, aumentato il contributo a 1500 euro per tre anni

Una bella novità per i genitori che nel 2019 potranno sfruttare ancora una volta il bonus asilo nido, che passerà da mille a 1.500 euro per pagare gli asili nido pubblici e privati o come supporto per bimbi sotto i 3 anni con disabilità. L’aumento di 500 euro sarà messo a disposizione per il triennio che va dal 2019 al 2021 (dal 2022 tornerebbe a essere di mille euro). Il contributo viene stanziato in 11 rate mensili di pari importo (ora 90,91 euro che salirebbe a 136,36 euro)

Quali sono i requisiti per sfruttare questa agevolazione, introdotta dal governo Renzi nel 2016?

cittadinanza italiana;
cittadinanza UE;
permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;
carte di soggiorno per familiari extracomunitari di cittadini dell’Unione europea; (art. 10, decreto legislativo 6 febbraio 2007, n. 30);
carta di soggiorno permanente per i familiari non aventi la cittadinanza dell’Unione europea (art. 17, d.lgs. 30/2007);
status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria;
residenza in Italia;
relativamente al contributo asilo nido, il richiedente è il genitore che sostiene l’onere del pagamento della retta;
relativamente al contributo per forme di assistenza domiciliare, il richiedente deve coabitare con il figlio e avere dimora abituale nello stesso comune.

Come si richiede? La richiesta deve essere inoltrata all’Inps e da quest’anno si potrà fare anche con l’apposita App.

  • shares
  • Mail