Scuola, Matteo Salvini propone il grembiule obbligatorio: "Farebbe bene ai bambini"

Bambini a scuola con il grembiule o la divisa scolastica. È questa la proposta del vicepresidente del Consiglio, Matteo Salvini. Il motivo? Evitare diversità e distrazioni. Ovviamente, alla primaria il grembiule si usa già, ma come fa notare il Ministro degli Interni, sono in diminuzione gli istituti che lo richiedono.

“Almeno alle scuole elementari rimettere il grembiule farebbe bene ai bambini ed eviterebbe simboli di diversità”.

Ha dichiarato a Tg2Italia. Come mai? La discussione nasce dalla questione delle divise indossate dal ministro dell’Interno e contestate da alcuni organi, come i vigili del fuoco. Il discorso si è allargato sul tema della parità: l’obiettivo è un fare differenze tra chi indossa ferme griffate e molto costose e chi invece abiti low cost. E’ della stessa idea anche il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, che in passato ha l’iniziativa degli istituti che decidono di far indossare l’uniforme per regolamento interno.

In questo momento il grembiule, come abbiamo già anticipato, si usa nelle scuole primarie e nelle materne, ma non esiste un regolamento nazionale. Ogni scuola può decidere se adottare una divisa uguale per tutti i bambini oppure no. L’acquisto del grembiule è libero e, nella maggior parte delle scuole, non è fornito dalla scuola stessa.

Non è una proposta nuova: 2008 Mariastella Gelmini, a capo del Miur, avrebbe addirittura voluto renderne obbligatorio l’utilizzo.

  • shares
  • Mail